La postura è una cosa fondamentale. Ogni corpo umano necessita di una buona postura, e se non la ottiene comincia a darci segnali che dovremmo analizzare per capire che cosa c’e che non va. La maggior parte dei pazienti che vediamo quando gli chiediamo come è la loro postura al lavoro, ci rispondono cosi: bruttissima, orribile, uno schifo, mi affloscio sulla sedia, non riesco a star dritto ecc…..e allora, la mia domanda è: perché pur sapendo di aver un problema posturale continuiamo cosi senza cercare di correggerlo?

Il corpo umano è affamato di allineamento. Quando siamo perfettamente allineati, le nostre ossa, non i nostri muscoli, sorreggono il nostro peso corporeo riducendo energia e sforzi. Il grande guadagno di una buona postura è quello di avere uno stato di benessere molto più elevato, avendo più energia, e ovviamente saremo anche più belli da vedere in quanto ci muoviamo con molta più grazie e facilità. Per cui la parola postura anche se sempre collegata all'immagine delle ragazzine dell’epoca con una postura impeccabile perche se no a scuola le punivano, non è semplicemente lo stare in piedi dritta o lo stare seduta senza inarcare la schiena, ma è l’essere a conoscenza di tutte le connessioni che avvengono in tutte le nostri parti del corpo.

Se dovessimo fare una classifica delle cose più importanti su cui i professionisti della salute pongono più attenzione e rilevanza, la postura sarebbe di sicuro al primo posto. Una postura scorretta, porta a compensazioni muscolari, contratture inadeguate, scogliosi, scompensi a livelli neurologici e ovviamente problemi nella respirazione, digestione e riproduzione in quanto la colonna vertebrale essendo quella che gestisce tutti questi sistemi non lavora più al 100% delle sue capacità. Una postura sbagliata cronica distorce l’allineamento delle nostre ossa facendo nascere all’interno del nostro corpo tensioni muscolari che a loro volta vanno ad avere un effetto sulla capacità vitale della respirazione, aumento della stanchezza, riduzione di ossigeno e sangue alla testa e una diminuzione di mobilità a livello articolare. È scientificamente provato che più distorsioni meccaniche abbiamo e meno energia è a disposizione del nostro corpo per pensare, metabolizzare e guarire.

Infatti, una buona postura è a parità di importanza con il mangiare in modo sano, fare esercizio, dormire bene e l’evitare potenziali sostanze nocive per il proprio corpo, come l’abuso di alcool, tabacco e droghe. Una buona postura è un modo per fare cose con meno energia, meno stress e soprattutto meno fatica. Senza una buona postura è praticamente difficile essere in forma e si è sempre in un potenziale stato di rischio ogni qualvolta che si vanno a fare degli esercizi.

Mi spiego meglio: idealmente le nostre ossa sono collegate perche praticamente si appoggiano l’un sull’altra. La testa si posa sulla colonna vertebrale, la colonna sul bacino, il bacino sopra le ginocchia e le ginocchia sulle caviglie. Pero, se spendiamo ore sedute davanti al computer, con gambe incrociate, la schiena piegata in avanti o seduti solo sulla punta del sedere ora sono i muscoli del collo e della schiena che sorreggono tutto il peso della nostra schiena e non più la nostra colonna , di conseguenza non c’è da stupirsi se poi cominciano i dolorini, visto che adesso siamo in una posizione in cui le nostre articolazioni non essendo più rilassate ci mandano segnali che vanno ad avere un effetto fisico, psichico e strutturale sul nostro corpo. Inoltre ci sono moltissime ricerche che provano che una postura sbagliata, può creare mal di testa, depressione e dolori vari al corpo.

Il più grande problema di una brutta postura è lo stress cronico che viene dato ai muscoli, in quanto il peso della testa e della parte superiore del corpo viene sorretta dalla muscolatura invece che dalle ossa. Più lontano è il nostro corpo dal nostro centro dell’ equilibrio e più questo effetto sulla muscolatura sarà accentuato!

Per illustrare questa teoria possiamo pensare al peso di una valigetta. Se tenete la valigetta con le vostre braccia allungate orizzontalmente davanti al vostro corpo, non ci vorrà molto prima che tutti i muscoli comincino ad essere esausti e indolenziti. Questo è appunto perché portare una valigetta cosi lontano dal vostro centro di equilibrio porta a un certo sforzo fisico la vostra muscolatura. Ma se ora tenete la stessa valigetta con una mano al vostro lato, ora noterete che ci si mette molto più tempo di prima per sentire fatica perche appunto ora il peso della valigetta è sorretto dalle ossa invece che dai muscoli.

Ci sono 2 possibilità per correggere una postura malvagia.

La prima è quella di eliminare tutti gli stress negativi che agiscono sul corpo. Quando si parla di stress negativi si parla di tutti i fattori, abitudini, e stress che portano il nostro corpo a deviare dal nostro centro strutturale. Uno stress negativo può essere il risultato di una seduta sbagliata, dal portare troppo peso sulle nostre spalle o il caricare troppo le nostre borse.

E la seconda possibilità è quella di portare stress positivi sul nostro corpo, facendo esercizi, allungamenti, aggiustamenti chiropratici e cambi sul nostro fisico. Portare il tuo corpo il più vicino al centro di equilibrio è essenziale per migliorare il tuo sentirti bene!

 

Tutti gli articoli